ISCRIZIONI 2018
Eventi/I progetti/Presentazione Nazionale della Campagna

ISCRIZIONI 2018

Sarebbe bello crescere insieme!! L’invito a rinnovare la Tessera 2018 è rivolto a tutti/e gli/le iscritti/e, ma è esteso anche a chiunque voglia entrare a far parte dell’Associazione! Farlo è semplicissimo: basta versare 10 euro di quota sul nostro conto usando Paypal. In alternativa si può fare un versamento tradizionale sul nostro conto bancario: NOME … Continua a leggere

La Palestina salvata dai ragazzini
In Palestina/News

La Palestina salvata dai ragazzini

Alessandra Mecozzi Nelle ultime settimane il muro dei media sulla Palestina è stata per brevi momenti rotto dalle immagini della giovanissima Ahed Tamimi, bella e coraggiosa, che prende a schiaffi e calci un soldato israeliano. Sono dilagate sui social. Abbiamo sentito la sua rabbia contro un’occupazione crudele e infinita, il suo dolore per l’uccisione recente … Continua a leggere

Ricordando Ettore Masina, grande amico del popolo palestinese
In Italia/News/ricordi

Ricordando Ettore Masina, grande amico del popolo palestinese

di Patrizia Cecconi Dopo Stefano Rodotà, nobile difensore dei principi costituzionali adottati e indicati come “via maestra”, ieri ci ha lasciato anche Ettore Masina, fondatore di Rete Radie’ Resh. Con lui il popolo palestinese perde un grande amico.  Aveva quasi novant’anni, era stato giornalista, scrittore e parlamentare per alcune legislature nella Sinistra indipendente ed ancora … Continua a leggere

“Sogni che attraversano il mare”     Amal Kaawash e Mahmoud Awad in Italia
Eventi/I progetti/In Italia/In Palestina/Incontri/musica

“Sogni che attraversano il mare” Amal Kaawash e Mahmoud Awad in Italia

Con Bahr Beirut, loro prima collaborazione, Amal e Mahmoud hanno realizzato ciò che non possono fare data data la perdurante occupazione israeliana, che non permette loro di incontrarsi in Libano o in Palestina, terra di origine di entrambi. Hanno sfidato l’impossibile creando una canzone attraverso i confini. Ma, pur rimanendo in contatto via internet, non hanno mai avuto la possibilità di suonare insieme su un palcoscenico. Fino ad oggi…. Continua a leggere

Portare in primo piano i palestinesi
Letture consigliate/Nel Mondo

Portare in primo piano i palestinesi

di James Zogby* Gli americani non sanno ancora che i Palestinesi sono persone reali, e per questo non se ne interessano. Sono passati ormai 40 anni da quando fondai insieme ad altri la Campagna Palestinese per i Diritti Umani (PHRC) e scrissi il libro “Palestinesi, le vittime invisibili”. Mi preoccupavo del fatto che nell’immaginario americano … Continua a leggere

Cultura è Libertà…nel 2016
Conoscere la cultura palestinese/In Italia/In Palestina/Senza categoria

Cultura è Libertà…nel 2016

Uno sguardo all’anno trascorso Mentre il 2015 si era caratterizzato prevalentemente con iniziative volte a sostenere il progetto LIUTAI A GAZA (in collaborazione con Al Kamandjati, scuola di musica a Ramallah) per il quale abbiamo raccolto i 9000 euro (come da impegno preso), e inviata una prima parte (in attesa che vengano dati i permessi … Continua a leggere

“Cinema senza diritti” a Venezia dal 9 gennaio
Cinema Palestinese/Conoscere la cultura palestinese/Eventi/In Italia/Proiezioni films e documentari

“Cinema senza diritti” a Venezia dal 9 gennaio

Maria Grazia Gagliardi e Pina Fioretti Anche quest’anno, nella cornice della rassegna “Cinema senza Diritti”, le associazioni Oltre il Mare e Cultura è Libertà- una campagna per la Palestina, forti di un’esperienza maturata in questi ultimi due anni di collaborazione con il Circuito Cinema di Venezia e con l’AAMOD (Archivio audiovisivo del movimento operaio e … Continua a leggere

Quando il turismo serve a riscrivere la storia
Conoscere la cultura palestinese/News/Senza categoria

Quando il turismo serve a riscrivere la storia

di Antonia Frascione È di pochi giorni fa l’articolo pubblicato su Muftah ed intitolato “Israely Tourist Map of Jerusalem rewrites History”, in cui si denuncia la pubblicazione di una nuova mappa turistica della città vecchia di Gerusalemme ad opera del Ministero del Turismo israeliano. Si tratta proprio di una “denuncia” in quanto, secondo chi scrive, … Continua a leggere