“Sogni che attraversano il mare”     Amal Kaawash e Mahmoud Awad in Italia
Eventi/I progetti/In Italia/In Palestina/Incontri/musica

“Sogni che attraversano il mare” Amal Kaawash e Mahmoud Awad in Italia

Con Bahr Beirut, loro prima collaborazione, Amal e Mahmoud hanno realizzato ciò che non possono fare data data la perdurante occupazione israeliana, che non permette loro di incontrarsi in Libano o in Palestina, terra di origine di entrambi. Hanno sfidato l’impossibile creando una canzone attraverso i confini. Ma, pur rimanendo in contatto via internet, non hanno mai avuto la possibilità di suonare insieme su un palcoscenico. Fino ad oggi…. Continua a leggere

Annunci
“Femminile palestinese, di storia in storia”
Diario di viaggio/Senza categoria

“Femminile palestinese, di storia in storia”

di Maria Rosaria Greco Gerusalemme, 12 novembre 2014 Hanno occhi stupendi e sanno sorridere. Sanno anche alzare la voce senza abbassare lo sguardo. Di alcune conosco il nome, di altre mi rimarrà solo il ricordo di un volto, di una voce, di un momento. Sono bambine e donne incontrate nelle strade di Ramallah, nelle case … Continua a leggere

Torino- Incontro preparatorio a “Palestina raccontata”
Eventi/I progetti/In Italia/Incontri

Torino- Incontro preparatorio a “Palestina raccontata”

In attesa di partecipare ai “viaggi di Palestina raccontata” a Torino Lunedì 24 febbraio 2014 – ore 17.30 presso l’Ecomuseo della sesta circoscrizione,  via Norberto Rosa 13A:  -Ranà Nahas (vicepresidente dell’associazione Almaterra) -Elisabetta Donini (Università di Torino, Donne in nero della Casa delle donne di Torino) -Ada Lonni (Università di Torino, ideatrice del progetto “Palestina Raccontata”) -Ruba … Continua a leggere

Meiroun, la bimba-ombra simbolo di tutte le donne del mondo…
Presentazione Nazionale della Campagna

Meiroun, la bimba-ombra simbolo di tutte le donne del mondo…

Scrive Patrizia Cecconi, ricordando l’intervento di Isabella Camera d’Afflitto dell’11 gennaio presso la Casa internazionale delle donne: “la Camera D’Afflitto arriva a far conoscere al pubblico una figura stilizzata che definisce una sorta di controparte femminile di Handala: la bambina-ombra Meiroun, la bambina che invia suggestioni di bellezza, di piacere per la musica, di diritto … Continua a leggere