Cinema Palestinese/Conoscere la cultura palestinese/Senza categoria

La sostanza magica della musica palestinese

Di Eleonora

Nel contesto del festival Qalandiya International 2016, la Al Ma’mal Foundation presenta una serie di eventi culturali sotto il motto Before and After Origins. Si tratta di proiezioni cinematografiche, visite guidate in città vecchia e mostre d’arte, accomunate dal tema del ritorno, il filo conduttore del festival quest’anno. Il pluripremiato film di Jumana Manna A Magical Substance Flows into Me [Una sostanza magica scorre dentro di me] si inserisce alla perfezione in questo programma: la giovane regista ci guida in un viaggio alla scoperta delle tradizioni musicali della Palestina storica. La loro evoluzione e trasformazione nel tempo le offre un prestesto per analizzare l’impatto della politica israeliana di memoricidio culturale, non solo in riguardo ai palestinesi, bensì anche all’interno delle comunità ebraiche orientali. Si tratta di un tema poco discusso, ma che secondo la regista potrebbe giocare un ruolo chiave nel processo di decolonizzazione.

Il film segue le tracce di Robert Lachmann, un musicologo tedesco esperto di musica orientale. Lachmann arriva in Palestina nel 1935, dopo essere stato espulso dal suo lavoro alla biblioteca statale di Berlino, a causa delle sue origini ebraiche. Sin da principio si dedica alla preservazione delle tradizioni musicali regionali e si impegna a fondare un archivio di musica orientale alla Hebrew University, l’Università Ebraica di Gerusalemme. A tal fine Lachmann crea un programma radiofonico per il Palestine Broadcasting Service, durante il quale invita membri di svariati gruppi etnici e religiosi a performare la loro musica tradizionale. Ebrei orientali provenienti da Yemen e Marocco, arabi, samaritani, armeni, beduini del Naqab, tutte le comunità della Palestina storica trovano rappresentanza nel programma – e in seguito negli archivi – di Lachmann.

Ispirata dalla corrispondenza e dagli scritti di Lachmann, Jumana Manna intervista le nuove generazioni di queste comunità, in quello che oggi è Israele la Cisgiordania occupata. Qual’è il loro rapporto con la musica vernacolare, cosa è stato preservato e cosa transformato, reinventato? A Gerusalemme, la regista intervista Neta, una giovane ebrea di origini marocchine. Neta viene filmata cantando una canzone araba accompagnata da un banjo, mentre prepara un piatto di tajine nella sua cucina. Uno dei caratteri più emozionanti del film, Neta spiega come Israele abbia cercato di cancellare le origini dei suoi nonni per rimpiazzarle con una “nuova cultura di appena sessant’anni”.

In un’altra scena un ebreo curdo suona e canta una tipica musica liturgica nel suo ufficio. Numerose cartine di espropriazione territoriale in “Giudea e Samaria” (il termine usato dai coloni israeliani per descrivere la Cisgiordania occupata) sono appese alle pareti, indicando la professione dell’uomo. Uno scorcio attraverso la finestra svela una colonia in prossimità dell’ufficio. La divisione creata dal progetto sionista si contrappone in maniera evidente all’unità delle popolazioni indigene che ha preceduto la colonizzazione.

Il film si chiude a Sakhnin, vicino a Nazareth, sulle note della musica tradizionale dei matrimoni palestinesi. Le origini, simbolizzate da un suonatore di shabbaba, incontrano la modernita della tastiera elettronica in una vera e propria celebrazione di folklore musicale. Jumana Manna ci mostra come il progetto sionista abbia creato una gerarchia degli oppressi, con lo scopo ben preciso di frammentare il territorio e le diverse etnie che originariamente ne facevano parte. L’inclusione di tutte le minoranze discriminate sembra essere necessaria al processo di decolonizzazione. Un effettivo movimento di resistenza non potrà, in futuro, trascurare questo elemento.

Il trailer di A Magical Substance Flows into Me è disponibile su Cineuropa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...