Cinema Palestinese/Conoscere la cultura palestinese/Nel Mondo/Proiezioni films e documentari

Iniziative all’estero: FCP- Festival Ciné-Palestine

– A proposito di cinema palestinese, di cui abbiamo parlato anche nel precedente post e a cui abbiamo dedicato delle pagine come quella delle “proposte” di Giuseppina Fioretti e una breve Introduzione  a cura di Sergio di Giorgi, ci sembra doveroso segnalare un’interessante iniziativa che sta per iniziare fuori dai confini italiani, precisamente a Parigi e Aubervilliers. Si tratta del Festival Ciné-Palestine (FCP), alla sua prima edizione, che si svolgerà dal 29 maggio al 7 giugno 2015. Sarà il primo festival culturale francese interamente dedicato al cinema palestinese.

Come si legge nella pagina ufficiale del festival, esso intende proporre una programmazione di qualità e promuovere, in tal modo, la ricchezza dell’opera cinematografica palestinese e sostenere una nuova generazione di artisti che stanno dando prova di estrema creatività. L’obiettivo è prima di tutto quello di parlare e far parlare, conoscere e far conoscere questi giovani cineasti e le loro opere anche al di fuori dei circoli più ristretti, come i tanti comitati di solidarietà e i movimenti di attivisti che da anni lavorano intorno al tema.

Il Festival sarà un momento culturale ed artistico, inteso a diffondere l’immagine di una popolazione che vive, evolve e sviluppa una produzione cinematografica alquanto singolare ed unica nel suo genere. E’ soprattutto attraverso i film di questi giovani che lì sono nati, hanno vissuto e hanno filmato, che si può tentare di comprendere davvero come si vive, per cosa si combatte quotidianamente e qual è la realtà palestinese.

Negli ultimi anni c’è stata una straordinaria crescita della filmografia in Palestina, fatta dai palestinesi stessi. Essi utilizzano diversi generi- documentari politici, culturali, sperimentali, cortometraggi, film drammatici, commedie-  e tentano sempre di cogliere la complessità di quella storia, delle tante storie che vogliono raccontare, al di là delle rigide e monolitiche letture storiche.

I film, i registi e gli attori palestinesi si sono anche, molto spesso, guadagnati un posto importante nel panorama cinematografico internazionale, vincendo premi e riconoscimenti, critiche ed attenzione dalla stampa mondiale, sebbene molto spesso sia mancato e continui a mancare il supporto finanziario per la realizzazione di queste opere. Anche la rete internet ne è piena, al punto che si può affermare che nessuna lotta per la liberazione sia stata mai meglio documentata di quella palestinese e, in maniera tanto immediata, abbia raggiunto un così grande pubblico.

Molti di questi film, tra l’altro, sono stati realizzati con grandi difficoltà, non solo economiche (i registi lottano per raccogliere fondi per i loro progetti!), ma anche istituzionali, viste le numerose ostruzioni imposte dall’occupazione israeliana e da coloro che supportano le politiche di Israele.

Per questo motivo ci sembra che un progetto come questo francese- iniziato tra l’altro da un semplice gruppo di amanti del cinema palestinese, che si è poi costituito in comitato- fornisca davvero l’opportunità di maturare un nuovo sguardo sulla realtà vissuta dal popolo palestinese.

Ricordiamo, comunque, che numerosi altri festival del cinema palestinese si svolgono dappertutto nel mondo, anche da molte edizioni. Per esempio: a Boston, a Chicago, a Houston, a Washington a Toronto, in Australia, a Bristol a Londra e a Madrid.

Cultura è Libertà

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...